15 Ottobre 2021
news

Le Ballate del Paese Invisibile: L´ALCARISI FUCILATI

13-05-2013 18:54 - Ballate e testi teatrali
Bronte: fucilazione degli insorti
Sicilia, 1860: la grande nobiltà feudataria si avvia alla decadenza, incalzata da una borghesia di notabili, intellettuali liberali e campieri, che si sono arricchiti alle spalle dei grandi proprietari assenteisti. Oppressa da entrambi, c´è una classe di braccianti e contadini poveri, legati da secoli ad una terra che non possiedono.
Garibaldi, per rafforzare le sue truppe volontarie contro l´esercito borbonico, emette un editto che promette la redistribuzione delle terre. Le masse contadine insorgono, ma sono presto disilluse dal passaggio di poteri dai Borboni ai Savoia e dalle spietate fucilazioni, che stroncano sul nascere alcune rivolte (come quella di Bronte), che hanno assunto un carattere rivoluzionario, garantendo così la proprietà terriera dei "signori".
Una di queste rivolte avvenne in provincia di Messina, ad Alcara Li Fusi e 12 alcaresi insorti furono fucilati a Patti. Questa ballata racconta i fatti dal punto di vista dei contadini e dei braccianti pattesi, che erano rimasti solo spettatori di quegli avvenimenti.
Documenti allegati
Dimensione: 39,82 KB

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari