26 Giugno 2019
[]

news
percorso: Home > news > News Generiche

L´erba vietata, i profitti mafiosi ed il PIL

02-06-2016 10:01 - News Generiche
Marsala: vaste piantagioni di marijuana in un territorio in cui questa pianta attecchisce con enorme facilità, grazie al clima e alla natura dei terreni. Ma queste piantagioni sono controllate e garantite dal boss mafioso Messina Denaro e riesce difficile credere che la cosa non sia risaputa da tutti. Un carabiniere in borghese, che non si sa bene ancora su cosa stesse indagando (sulla piantagione o sui furti che una banda di rumeni vi faceva, per mettersi in proprio?) viene colpito alle spalle da qualcuno che spara (ci viene detto) "scambiandolo per un ladro": un tragico errore (ci viene detto).
La marijuana oggi in Italia, oltre ad essere oggetto di un larghissimo consumo, soprattutto tra i giovani, è parzialmente legalizzata, solo per uso terapeutico. Ma la sua coltivazione in Italia è ancora vietata, così i farmaci a base di marijuana hanno un costo altissimo, perché utilizzano erba prodotta nelle serre olandesi. Al contrario i guadagni che le mafie ottengono dal commercio di droga sono legalizzati, perché da due anni vengono conteggiati nel PIL italiano, insieme a quelli della prostituzione e del contrabbando. Perciò una coltivazione, che potrebbe diventare una grande risorsa economica per tutto il Meridione, risulta vantaggiosa solo per la mafia e per lo Stato.
A cosa serva l´attuale divieto sull´uso e la coltivazione di cannabis è allora evidente: da una parte al controllo sociale dei consumatori, che non si reprimono veramente per non "rovinare il mercato", ma che si tengono sotto la minaccia costante di una possibile e spropositata repressione, dall´altra ad alimentare la finanza ed il PIL: se le forze dell´ordine intervengono lo fanno per la possibile iniziativa personale di alcuni agenti, o per colpire spacciatori di seconda mano. Al momento solo un arresto, per coltivazione illegale, di uno dei prestanome del boss: sapremo mai chi ha sparato, o si troverà tra qualche giorno solo il cadavere di uno dei rumeni?

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio