12 Dicembre 2018
[]

news
percorso: Home > news > Le inchieste

Il Paese Invisibile non ha diffamato Salvatore Ruggeri

24-06-2015 19:56 - Le inchieste
Il cavaliere Salvatore Ruggeri, titolare dell´impresa Valvitalia, azienda leader in Italia nel settore delle valvole industriali, con stabilimenti sparsi in tutto il mondo, si è rivolto, alcuni mesi fa al Tribunale di Patti, per chiedere la cancellazione d´urgenza dal nostro sito dell´inchiesta "Il lungo autunno delle fabbriche pattesi" e l´oscuramento del sito stesso (senza neanche bisogno di ascoltarci), accusando il nostro presidente, Gloria Faustini, di avere diffamato (con danno patrimoniale e morale) lui e la fabbrica che stava per aprire a Patti, la "Ceramiche Siciliane Ruggeri".
Prima di noi Ruggeri (che è stato patrocinato qui da un avvocato di Voghera, Antonio Rossi, e dall´avvocato pattese Maria Concetta Segreto) aveva querelato per diffamazione, due anni fa, davanti alla procura di Cremona, il giornale di Pavia "Il lunedì" (con procedimento penale ancora pendente), perché aveva ripreso la nostra prima inchiesta ("La breve estate delle fabbriche pattesi"), in cui secondo Ruggeri gli veniva ingiustamente addebitato un ruolo determinante nella chiusura della Wagi. E già a dicembre del 2014 aveva stigmatizzato, in un´intervista ad un´emittente locale, la nostre "voce fuori dal coro", contrapponendola alle tante lodi dei "pattesi intelligenti".
Oggi finalmente, dopo aver subito da più parti l´accusa di criticare per puro spirito polemico e senza riscontri reali, vedere affermato dalla magistratura che tutto ciò che, fin dall´inizio, abbiamo detto sulle vicende delle fabbriche pattesi degli anni ´70 e delle ultime vicende della Caleca e del tentativo di Ruggeri si basa su riscontri oggettivi e non ha carattere diffamatorio (o, peggio, persecutorio), ma costituisce solo un´espressione del diritto di cronaca e di critica, è una cosa che ci conforta grandemente sulla correttezza del nostro lavoro di inchiesta, che cercheremo di portare ancora avanti con la stessa obiettività. Fermo restando che questa deve sempre intendersi come fedeltà ai fatti e non come alibi per non esercitare una funzione di denuncia e di critica anche nei confronti di chi riveste importanti ruoli sociali.
Un ringraziamento particolare va al nostro avvocato, Lucia Virzì, che ha finito di redigere la memoria difensiva in ospedale, poche ore prima di dare alla luce la sua bimba.
Alleghiamo a fondo pagina la sua Memoria e la sentenza del Giudice, Dott.ssa Russo Femminella, che, dopo averci concesso di esprimere una nostra tesi difensiva, ha rigettato il ricorso d´urgenza del dott. Ruggeri, condannandolo alle spese processuali.
Pubblicheremo tra qualche giorno anche alcuni stralci del ricorso contro di noi (che contengono interessanti riferimenti alle ragioni del fallimento della Ceramiche Caleca) e i due documenti, redatti dallo stesso Ruggeri, che abbiamo presentato come testimonianza della sua filosofia industriale.
Documenti allegati

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio