25 Settembre 2020
news

La foto della settimana n.142: BENVENUTI A PATTI, COMUNE DESERTIFICATO E DISERBATO!

03-07-2020 09:46 - La foto della settimana
Quello nella foto è il nuovo aspetto della zona di ingresso al paese, per chi proviene dall'autostrada. Il nostro infelice assessore al verde, che abbiamo da tempo ribattezzato “Pollice Nero”, è incappata in un lapsus freudiano: nella scelta di riempire le aiuole spartitraffico della via di accesso alla Marina con ghiaietta e spinosissime (e quindi altamente pericolose a bordo strada) piante grasse, è emersa involontariamente la sua ferma decisione di trasformare il nostro territorio in un deserto. Una decisione perseguita da tempo con il taglio o la drastica e ripetuta capitozzatura degli alberi di alto fusto e con l’eliminazione di cespugli e prati erbosi e forse portata avanti, da alcuni giorni, con l’uso (vietatissimo!) dei DISERBANTI.
Abbiamo notato stamattina presto, infatti, un operaio (con maglietta della CA.FER edilizia, la ditta di fiducia di questa Amministrazione... per occuparsi del verde) che cospargeva di liquido a spruzzo i ciuffi d’erba a lato strada, mentre parlava al cellulare, a voce altissima, con l’Assessore, rassicurandola di aver già “trattato” cespugli e siepi in vari punti del paese e di correre a proseguire l'opera in molte altre zone, come concordato con l’Ufficio Tecnico. Il trattamento non poteva riguardare né lo scerbamento (già effettuato dalla squadra del verde comunale), né la disinfestazione, già effettuata di recente da altra ditta, con due trattamenti notturni, debitamente segnalati per tempo alla cittadinanza. Alla nostra richiesta di dirci se stava usando un diserbante, ha risposto sbrigativamente che si trattava solo di un disinfettante contro scarafaggi e formiche (inspiegabilmente e accuratamente irrorato solo sull’erba!). Ricordiamo che è da tempo vietato, perché ritenuto altamente pericoloso per le persone (soprattutto per i bambini) e per gli animali domestici, l’uso dei diserbanti e che comunque aree particolari, in cui fosse necessario adottarli, andrebbero recintate e indicate con appositi cartelli.
Di questi interventi non c’è traccia, naturalmente, né nelle Delibere di Giunta né in quelle Dirigenziali, perché rientrano in quelle “manutenzioni” per cui l’Assessore sta utilizzando a suo esclusivo criterio (servendosi della suddetta ditta di lavori edili) quasi tutta la Tassa di Soggiorno, incassata l’anno scorso dal Comune. E “lavoretti” di questo tipo (espressamente vietati) non si potrebbero certo affidare né alla squadra del verde comunale né ai lavori socialmente utili, che fino all'anno scorso hanno impiegato disoccupati di lunga data e persone in difficoltà, perché in questo caso andrebbero specificati e motivati.
Aspettiamo una smentita ufficiale dell’Amministrazione ed avvisiamo soprattutto genitori e possessori di animali: tenete lontano i bambini e i vostri cani dal "verde" urbano, che tra 1-2 giorni vedrete improvvisamente seccare a bordo strada!



Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio