20 Maggio 2019
[]

OPEN PATTI: Il Regolamento Comunale sugli animali d´affezione

07-04-2015 18:56 - Open Patti: documenti condivisi
Approvato a febbraio di quest´anno, questo Regolamento, al di là delle buone intenzioni (enunciate nella premessa) sul "diritto delle specie animali ad una esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche ed etologiche" e sulla "tolleranza verso tutti gli esseri viventi, in particolare verso le specie più deboli", è un evidente compromesso tra due punti di vista particolari: quello dell´Amministrazione e del Consiglio Comunale, che puntano ad accontentare soprattutto i molti elettori, che gli animali li amano poco e non li tollerano affatto (basta controllare quanto spazio è dedicato alla lotta al randagismo e ai numerosissimi divieti per i proprietari di cani) e quello delle associazioni animaliste, che in questi anni si sono battute per la tutela dei randagi e che sono riuscite ad imporre alcune minime garanzie per la tutela degli animali, ma solo nei campi specifici della propria attività. Nel Regolamento è del tutto ignorata, invece, la tutela degli animali selvatici, manca ogni impegno concreto del Comune (che non è obbligato a costruire un canile municipale, non si fa carico delle sterilizzazioni, non concede nessun incentivo per l´adozione dei cani) e manca qualsiasi concreta iniziativa per educare almeno le nuove generazioni alla tolleranza verso gli animali (domestici e selvatici), al di là di generici auspici.
E´ insomma, nonostante gli sforzi degli animalisti, un Regolamento che accarezza i peggiori istinti degli elettori pattesi e che in realtà punta ad una rigorosa riduzione della presenza degli animali non destinati allo sfruttamento umano.
Documenti allegati

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio