27 Febbraio 2017


I VERSAMENTI INVISIBILI: se paghi on line l´ufficio tributi non lo sa

14-01-2017 12:17 - Open Patti: documenti condivisi
La necessità di recuperare i tributi non riscossi (o almeno di dimostrare che sta tentando di farlo) ha spinto il Comune di Patti all´invio di una valanga di solleciti di pagamento, la cui notifica è costata alle casse comunali 4 euro a contribuente. Non sappiamo quanto ciò aiuterà a risolvere lo stato di "deficitarietà strutturale" dell´ente, rilevato di recente dalla Corte dei Conti regionale. Sappiamo però che per buona parte le notifiche produrranno solo un inutile incremento delle spese, dato che sono state rivolte a cittadini che avevano pagato il tributo con bonifico bancario on line.
Questo tipo di versamento, infatti, non è rilevabile dall´Ufficio Tributi (posto al terzo piano del palazzo comunale), ma solo dall´Ufficio Ragioneria (che si trova al secondo). La Ragioneria non comunica in alcun modo l´avvenuto pagamento all´Ufficio Tributi, che non è collegato alla Ragioneria se non tramite i telefoni interni ed una rampa di scale (l´ascensore infatti si ferma al secondo piano, con buona pace anche dei cittadini disabili). L´invio di un elenco periodico dei saldi versati richiederebbe quindi il ricorso a comunicazioni cartacee, di poco agevole consultazione e di impegnativo inserimento nei computer dell´Ufficio Tributi.
Da un Comune che ha aderito di recente all´organizzazione "Open Patti", anche per "migliorare l´efficienza dei servizi", ci aspettavamo di più. Nel frattempo consigliamo ai cittadini di stampare sempre i propri pagamenti on line ed alleghiamo sotto la delibera di Giunta con l´adesione ad "Open Patti", dove si possono leggere i buoni propositi dell´Amministrazione: 4 anni di tempo per realizzarli basteranno?


Documenti allegati

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]